SUPPORTO ALLA PERSONA

ANALISI TRANSAZIONALE INTEGRATIVA ESPERIENZIALE SOCIO COGNITIVA

L'analisi transazionale integrativa esperienziale socio cognitiva, è un approccio incentrato sul cliente che incorpora l'aspetto esperienziale, i vissuti emotivi e l'aspetto socio cognitivo, ossia il contesto sociale e culturale in cui si sviluppano le relazioni interpersonali.
È un approccio che propone di integrare concetti e metodologie provenienti da diverse correnti della psicologia, come l'analisi transazionale, l'esperienza emotiva, la psicologia cognitiva e la psicologia sociale.
L'integrazione di queste teorie potenzia l'approccio del terapeuta, al fine di comprendere meglio i processi mentali, interconnessi intorno al concetto di relazione, cosicché la persona possa sperimentare il proprio modo migliore di essere e muoversi nel contesto interpersonale e sociale. Il termine "integrativa" si riferisce al processo di integrazione della personalità, finalizzato al recupero degli aspetti disconosciuti o irrisolti di sé, con l'obiettivo di ridurre l'utilizzo di meccanismi di difesa, favorendo il mantenimento della salute e delle relazioni con gli altri.

P.N.L. - Programmazione Neuro Linguistica

La Programmazione Neuro Linguistica (PNL) è una disciplina innovativa che nasce negli anni '70, Richard Bandler e John Grinder sono i due fondatori della PNL.
Il loro libro "La Magia del Linguaggio" è considerato uno dei testi fondamentali della disciplina, in cui essi descrivono come il linguaggio sia in grado di influenzare le nostre percezioni, emozioni e comportamenti.
La P.N.L si focalizza sulla modifica delle nostre esperienze attraverso la comprensione dei meccanismi neurologici, al fine di comunicare in modo più efficace e raggiungere obiettivi personali e professionali.
Questo processo ci permette di scoprire come pensiamo e come comunichiamo, diventando così una tecnica utilizzata dagli psicoterapeuti per modellare e correggere i comportamenti indesiderati, integrata con altri approcci psico-comportamentali consente di effettuare importanti cambiamenti e miglioramenti della personalità.

TECNICHE IMMAGINATIVE E CORPOREE

Le tecniche immaginative e corporee sono tecniche utilizzate in ambito psicologico e terapeutico per favorire il benessere e la salute mentale attraverso la stimolazione dell'immaginazione e del corpo, aiutano a sviluppare l'immaginazione, a ridurre lo stress e l'ansia, a contrastare la depressione, a migliorare la qualità del sonno e a stimolare la creatività.
Le tecniche immaginative e corporee, comprendono diverse metodologie, come la visualizzazione guidata, la meditazione, la tecnica del body scanner, l'ipnosi, la narrazione e la scrittura creativa. L'obiettivo è quello di agire direttamente sui muscoli, dove le emozioni hanno effetto sul corpo, al fine di indurre uno stato di calma anche nella mente, e di sviluppare una maggiore consapevolezza del proprio corpo e delle proprie emozioni in maniera non giudicante.
Prima di utilizzare questo strumento, è importante però conoscere bene la persona in questione poiché, ciò che risulta efficace per una persona, potrebbe non essere ben accettato da un'altra, ed è anche perciò quindi fondamentale che siano utilizzate esclusivamente da professionisti.

COMPASSION FOCUSED THERAPY

Tutti gli approcci terapeutici assumono che la psicoterapia dovrebbe essere condotta in un modo compassionevole che sia rispettosa, di sostegno e, in generale, gentile con i pazienti (Gilbert, 2007).

La Compassion Focused Therapy (CFT), o terapia focalizzata sulla compassione, fa parte delle Psicoterapie Cognitivo Comportamentali Mindfulness-based, ed è un approccio terapeutico sviluppato dallo psicologo britannico Paul Gilbert, che si concentra sull'incorporazione della compassione nella pratica terapeutica, al fine di aiutare le persone a sviluppare un atteggiamento più compassionevole nei confronti di sé stessi e degli altri.
Attraverso dei meccanismi, la Compassion Focused Therapy si propone di ripristinare l'equilibrio tra i tre sistemi di regolazione delle emozioni, con particolare attenzione alla riduzione della vergogna e dell'autocritica e alla promozione di una visione più positiva e compassionevole di sé stessi e degli altri.
La CFT si basa sull'idea che la compassione sia un fattore cruciale per il benessere emotivo, e che la sua mancanza, o la sua presenza limitata, possa contribuire a problemi psicologici come l'ansia, la depressione e il trauma, ecco perché viene utilizzata soprattutto per il Disturbo Post Traumatico da Stress, i disturbi dell'umore, i disturbi alimentari, le psicosi e il dolore cronico.

IMAGERY RESCRIPTING

Imagery Rescripting è una tecnica terapeutica integrata a base cognitivo comportamentale, che utilizza una strategia esperienziale, per aiutare i pazienti ad elaborare esperienze di vita negative che causano sintomi attuali.
È una componente fondamentale dello Schema Therapy, questa pratica si concentra in particolare sui disturbi di personalità, che derivano dagli schemi di comportamento e di pensiero malsani sviluppati nell'infanzia e nell'adolescenza, dall'interazione tra il temperamento dell'individuo e le influenze ambientali.
Il ruolo del terapeuta è di creare un ambiente sicuro per il paziente, e di accompagnarlo attraverso una “riscrittura” dei sintomi vissuti nelle esperienze di vita precedenti al presente.
Questo permette di modificare gli schemi disfunzionali originari associati all'evento e di provare nuove emozioni, riconoscendo i propri bisogni insoddisfatti e aumentando la consapevolezza delle connessioni tra la storia di vita passata e il presente.

PSICOTERAPIA SENSOMOTORIA

La psicoterapia sensomotoria è un approccio alla terapia che si concentra sull'utilizzo dei movimenti del corpo e delle sensazioni fisiche per aiutare le persone ad affrontare i traumi emotivi e le difficoltà psicologiche.
È stata sviluppata da Pat Ogden a partire dagli anni '80, sulla base delle teorie della psicologia dell'attaccamento e della neuroscienza, e viene utilizzata per trattare disturbi legati allo stress traumatico, disturbi dell'umore, e disturbi relativi allo sviluppo.
Lo psicoterapeuta lavora con il paziente per identificare i modelli di comportamento e di reazione emotiva che possono essere legati ad esperienze traumatiche passate, infatti il trauma ha profondi effetti sul corpo e sul sistema nervoso presentandosi ai soggetti traumatizzati con sintomatologie apparentemente slegate e prive di base organica.
La terapia utilizza tecniche di ri-esperienza sensomotoria degli eventi traumatici, favorendo la consapevolezza sensoriale, e aiutando il paziente ad elaborare i propri sentimenti e a sviluppare strategie di coping più efficaci.

TECNICHE ESPERIENZIALI IMMAGINATIVE NELLA TERAPIA METACOGNITIVA

Le tecniche esperienziali immaginative nella terapia metacognitiva sono una metodologia di terapia che si basa sull'utilizzo dell'immaginazione guidata, in generale fanno parte di una strategia terapeutica più ampia, che può includere anche sessioni individuali di terapia, consulenza e supporto.
Queste tecniche rappresentano una prassi diffusa nell'ambito clinico attuale, supportata da una solida evidenza nell'affrontare disturbi di natura ansiosa, fobie specifiche e il disturbo ossessivo-compulsivo. Alcune tecniche esperienziali immaginative includono: la visualizzazione guidata, l'immaginazione degli scenari, la mindfulness e lo storytelling.
L'impiego della capacità di immaginazione nella valutazione e modifica dei pensieri e dei comportamenti, favorisce la stimolazione emotiva, un aspetto fondamentale per il processo di cambiamento delle credenze e dei modelli comportamentali, inoltre vengono utilizzate per aiutare il paziente a sviluppare una maggiore consapevolezza e comprensione dei propri processi mentali che influenzano la loro vita quotidiana.